Informazioni

Berruiles

Da Budoni si percorre la SS125 in direzione Nord, verso San Teodoro. Il borgo si trova appunto lungo la statale, nascosto ad ovest della collina di Punta Ultia, e insieme alle micro-frazioni di San Silvestro, Nuditta e Maiorca forma un agglomerato di origine medioevale. Questi piccoli siti formano l'aureola al comune di Budoni, che è il baricentro di tutti i 24 borghi. Il toponimo di Berruiles potrebbe significare "luogo nascosto o protetto", dove si potevano allevare armenti. La presenza di macine romane attesta che il luogo è stato abitato fin dall'antichità.

LA CHIESA DI SANT’ANNA

La chiesa, edificata negli anni ’30, si trova in cima al borgo di Berruiles (Berruili in gallurese). L’interno è stato abbellito con decorazioni floreali realizzate nel 1931 dal pittore F. Deledda, durante un concorso di capimastro. I decori sono stati recentemente restaurati: si tratta di delicati motivi floreali e piccoli angeli che ne abbelliscono l’interno semplice e decoroso. I recenti interventi hanno modificato alcune parti come il pavimento d’epoca, oggi non più visibile. È intenzione della comunità ripristinare anche gli infissi lignei, che un tempo caratterizzavano la struttura. La chiesa fu costruita su un terreno frutto di una donazione, così come la statua della santa, protettrice delle madri e delle partorienti. Il borgo di Berruiles segna il confine nord del comune di Budoni. La comunità è di origine gallurese, così come il dialetto parlato dai residenti.

Galleria fotografica

Domande? Fai una richiesta o chiama +39 0784 844007