Informazioni

Ristorante Pizzeria Bar La Perla

LA STORIA DI IERI, IL GUSTO DI OGGI

Tornare a Budoni è stato bello perché ho portato innovazione culinaria nel mio paese. Quando ho aperto La Perla, locali di livello non ce n'erano molti. Ricordo, con me, l'amico Luciano del ristorante La Volpe, che ha aperto pochi mesi dopo. All'epoca molti clienti del mio locale a Puntaldia mi hanno seguito, e si è creata una clientela fidelizzata, una parte della quale torna ancora oggi, dopo vent'anni. Ogni volta è una bella emozione. Mi piace pensare che offriamo la familiarità di un locale storico.

La Perla non è un luogo sofisticato, ma qui si può ritrovare un'atmosfera intima e gustare una cucina di livello.

 

LA STORIA DI TEODORO

Teodoro Amadori ha una grande storia alle spalle. Ha iniziato la sua carriera nel catering e nella ristorazione a soli 17 anni, a Porto Rotondo, nell'albergo dell'importante catena El Toulà e al Ciga Hotel. Ha poi girato l'Italia, come barman, lavorando a Milano, per le grandi case di moda come Vogue e Armani, a Cortina d'Ampezzo, a Padova e Treviso, sempre per importanti marchi della ristorazione e del catering italiano e internazionale. Il nome del locale di oggi è proprio un omaggio ad una di queste località: Cortina d'Ampezzo, la perla delle Dolomiti. Negli anni '80 gestisce tre locali in Sardegna: la Vecchia Marina a Porto Ottiolu, il Miriacheddu a San Teodoro e Il Portico a Porto Rotondo. Sono gli anni d'oro della costa sarda e i ristoranti di Teodoro sono spesso battuti dal jet-set: Ranieri di Monaco, il calciatore Casiraghi, Pietro Barilla, il Conte Donà Dalle Rose, fra gli altri.

Dopo questo lungo migrare, Teodoro inaugura il 1° aprile 1994 (e non è uno scherzo!) La Perla, per portare nella sua Budoni l'esperienza di tanti anni di lavoro ad altissimo livello.

 

LE PROPOSTE DI TEODORO

Mi piace citare alcuni dei piatti a cui sono più legato. Sicuramente l'antipasto "La Perla", con 6-7 assaggini di mare, fra cui l'aragostina alla catalana, l'insalata di mare con le patate, le code di gamberi alle verdure, il carpaccio di tonno, la rana pescatrice. Tra gli antipasti caldi proponiamo la Buridda, piatto preparato con il gattuccio di mare o il palombo, lavorato con noci, pinoli, acete e i fegatini del pesce stesso. Il primo da provare è il mio scoglio con i gamberi freschi, mentre un ottimo secondo è la nostra grigliata mista, con pesce rigorosamente freschissimo.

Galleria fotografica

Contattaci

Domande? Fai una richiesta o chiama 00390784861304